venerdì 11 gennaio 2008

"Ti hanno mai detto che la luce dei tuoi occhi è più profonda di tutte le rose??" (Luttazzi)



Se anche te l'hanno detto, oramai è un qualcosa che appartiene al passato.
Da qualche tempo infatti, uno degli ultimi alfieri nostrani della satira, Daniele Luttazzi, dopo aver fatto ritorno (trionfale, a giudicare dagli ascolti) sul piccolo schermo con Decameron su La7, è stato nuovamente epurato per la gioia dei bigotti italiani.
Per colpa del bigottismo di molte persone in Italia, altrettanti italiani non potranno ascoltare le idee di Luttazzi: questa è democrazia, c'è poco da fare.
La motivazione, come più volte si è banfato, è la seguente: Luttazzi avrebbe offeso Ferrara, "collega" e conduttore di "Otto e mezzo".
Di seguito riporto un link in cui viene pubblicato il monologo che avrebbe dovuto costituire la sesta puntata di decameron.
Dopo un'attenta lettura, siete ancora convinti che Luttazzi sia stato licenziato per aver offeso Ferrara? A voi la sentenza.

E' una vita di stenti e di privazioni, ma sopratutto di privazioni...

Monologo Luttazzi Decameron

Nessun commento: